Opera San Francesco per i Poveri Onlus

mensa_OSF_low

Dalla sua nascita ad oggi, Opera San Francesco per i Poveri (OSF) ha sempre operato seguendo il carisma dei Frati Minori Cappuccini di Milano, vivendo la regola di San Francesco d’Assisi, che insegna amore e rispetto per tutte le creature viventi, insieme al dono della compassione e della carità concreta per chi è povero e solo. Per questo OSF assicura primaria e gratuita accoglienza alle persone bisognose di vitto, vestiti, igiene personale e di cure mediche per ridare dignità e speranza attraverso la condivisione e la solidarietà

Nata dall’incontro tra l’industriale milanese e benefattore, il dottor Emilio Grignani, e Fra Cecilio, frate portinaio del Convento di Viale Piave di Milano, OSF prese vita nel 1959. Negli anni precedenti, infatti, il dott. Grignani era solito passare davanti alla chiesa del Sacro Cuore di Viale Piave e notava che i poveri sul piazzale della chiesa, in attesa di ricevere la minestra di Fra Cecilio, erano esposti alle intemperie. Decise così di costruire un ambiente per accoglierli e il 20 dicembre 1959 venne inaugurata Opera San Francesco dall’allora Arcivescovo di Milano, il cardinale Giovanni Battista Montini, diventato poi Papa Paolo VI. Dopo una vita intensa dedicata alla preghiera e alla carità, Fra Cecilio morì nel 1984, ma il suo testamento spirituale vive ancora oggi in quella che continua ad essere la “sua” Opera per i poveri. Da allora, infatti, OSF eroga quotidianamente i servizi di mensa, cura dell’igiene della persona, ambulatorio medico e, attraverso l’area sociale, accoglie, orienta e accompagna i più bisognosi ed emarginati.